The browser scripts are disable. Unable to continue.

Software Ingegneria Strutturale

Versioni pubblicate

Versioni di ClaSS disponibili

Requisiti di sistema

Requisiti minimi consigliati
ClaSS
Attestato di Classificazione Sismica delle Costruzioni
ClaSS è un programma per la classificazione sismica delle costruzioni.
Il software completa la verifica strutturale di una costruzione con la valutazione della classe di rischio sismico prima e dopo gli interventi previsti dal progetto, con metodo convenzionale o semplificato, in conformità alle Linee Guida, in allegato al D.M. n.58 del 28 febbraio 2017 come aggiornate dall'ultimo D.M. n.329 del 06 agosto 2020.
In output viene generata tutta la documentazione necessaria: la relazione illustrativa, tutte le asseverazioni richieste per l'applicazione del SismaBonus (da quella del progettista a quella del collaudatore, inclusi i certificati di stato di avanzamento dei lavori) e l'Attestato di Classificazione Sismica.

ClaSS può essere abbinato ai software Exist e EdiSAP per la valutazione automatica della Classe di Rischio, oppure, utilizzato come programma indipendente, consente l'inserimento dei parametri di capacit√† della costruzione ricavati da qualunque programma di calcolo strutturale.
  Nuova Versione 2020 disponibile

Input

ClaSS

ClaSS

ClaSS

ClaSS

ClaSS

ClaSS

ClaSS
L'ambiente di lavoro presenta un'interfaccia moderna ed intuitiva appositamente progettata per rendere semplice l'utilizzo del programma secondo uno schema sintetico e compatto. Per ogni campo d'input è disponibile un aiuto (suggerimento) contestuale per aiutare l'utente in caso di difficoltà o dubbi.
Tra i Dati Generali del progetto è possibile scegliere il metodo di classificazione tra:
  • Semplificato: applicabile alle costruzioni in muratura per le quali non è necessaria la classificazione e si ritiene valido il miglioramento di una sola Classe di Rischio a condizione che vengano eseguiti particolari interventi di rafforzamento specificati nelle Linee Guida allegate al Decreto Ministeriale.

  • Convenzionale: applicabile a tutte le costruzioni per le quali è previsto il miglioramento di almeno due Classi di Rischio e si conoscono i risultati dell'analisi strutturale utili per l'applicazione di questo metodo.
Il Metodo Semplificato si basa su una classificazione macrosismica del fabbricato. E' indicato per una valutazione speditiva della Classe di Rischio degli edifici e per valutare la Classe di Rischio in relazione all'adozione di interventi di tipo locale. Nello specifico si determina, sulla base delle caratteristiche della costruzione, la Classe di Rischio Sismico di appartenenza a partire dalla Classe di Vulnerabilità definita dalla Scala Macrosismica Europea (EMS-98), che individua 7 tipologie strutturali di costruzioni in muratura e fissa la vulnerabilità media di ciascuna. In relazione alle caratteristiche delle condizioni effettive della costruzione, secondo le indicazioni della Tab.4 delle Linee Guida di cui all'allegato A del D.M. n.24 del 09 gennaio 2020 ed alla pericolosità del sito, individuata attraverso la zona sismica di appartenenza in cui è localizzata la costruzione, viene determinata la Classe di Rischio Sismico.
Assegnata la Classe di Rischio alla costruzione, è possibile ritenere valido il passaggio alla Classe di Rischio immediatamente superiore inserendo i vari tipi d'intervento del rafforzamento scelto, secondo quanto indicato dalla Tab.6 sempre delle suindicate LL.GG. 2020.

Per il Metodo Convenzionale, si determina la Classe di Rischio Sismico, con l'inserimento dei risultati dell'analisi strutturale della costruzione (ricavata da un software di calcolo strutturale indipendente dal software ClaSS), e la sua capacità espressa in termini di Accelerazione di Picco al suolo (PGA,C) o del Periodo di Ritorno (Tr,C), oppure della Percentuale dell'Accelerazione di Picco al suolo attesa al sito (PGA,D), che inducono al raggiungimento degli Stati Limite previsti dalle ultime Norme Tecniche per le Costruzioni.

Tra i Dati Generali del progetto è possibile selezionare il tipo di incarico da eseguire scegliendo tra "Stato di Fatto", "Stato di Fatto e di Intervento" e "Stato di Progetto" (valido per costruzioni di nuova realizzazione).
Inoltre, sono richieste anche le informazioni del costo complessivo dei lavori, gli importi parziali maturati negli eventuali stati di avanzamento ed il prezziario utilizzato.
Nella sezione "Anagrafica" è possibile inserire tutti i dati Tecnici e dell'Impresa.

Tra i Dati dell'Edificio, oltre i dati catastali e le caratteristiche generali, viene determinata la localizzazione, tramite l'utilizzo di una mappa integrata con Google Maps, con le sue coordinate geografiche e con l'azione sismica attesa al sito.

Inseriti i dati relativi all'analisi, a seconda del metodo selezionato, ClaSS determina immediatamente la classe di Rischio Sismico, sia per lo Stato di Fatto e per l'eventuale Stato di Intervento.

Output

ClaSS

ClaSS

ClaSS

ClaSS

ClaSS
ClaSS genera in automatico tutta la documentazione necessaria per la Certificazione Sismica della costruzione e l'applicazione del cosiddetto "SismaBonus", ovvero le agevolazioni fiscali spettanti a chi esegue la valutazione della vulnerabilità sismica e la realizzazione di interventi di miglioramento strutturale del costruito.
In output, dal programma, sono previsti i seguenti elaborati:
  • Testata degli Elaborati
  • Relazione Illustrativa
  • Asseverazione del Progettista sulle Classi di Rischio prima e dopo gli interventi di progetto
  • Asseverazioni del Direttore Lavori e del Collaudatore
  • Certificati di Stato Avanzamento Lavori
  • Attestato di Classificazione Sismica (ACS)
La Relazione Illustrativa e le Asseverazioni riproducono la documentazione prevista dalla normativa di riferimento, già compilati con i dati di input inseriti e i risultati ottenuti in ClaSS.
L'Attestato riporta i dati identificativi della costruzione e i risultati della Certificazione Sismica, rappresentati con grafici ed "emoticon" che permettono di individuare con immediatezza la classe di rischio e il livello di sicurezza della costruzione. In particolare esso si compone delle seguenti sezioni:
- Dati Generali, sezione contenente i dati identificativi della costruzione, la mappa che permette la localizzazione geografica ed i parametri per i riferimenti catastali e la localizzazione sismica. Nella seconda parte si riporta una panoramica sulla prestazione strutturale, confrontando la Classe di Rischio Sismico risultante per lo Stato di Fatto e quella relativa allo Stato di Intervento, se previsto.
- Classificazione Sismica nello Stato di Fatto e di Intervento, sezione che contiene i risultati ottenuti e la Classe di Rischio Sismico della costruzione nello Stato di Fatto e nello Stato di Intervento. I risultati per le Classi IS-V e PAM vengono rappresentati con un diagramma colorato ed una freccia che indica la classe risultante ed il valore del parametro ottenuto in percentuale. Nella seconda parte della sezione, vengono riportati in dettaglio i dati di analisi ed i risultati ottenuti ponendo in evidenza la Classe IS-V e la Classe PAM risultanti nonché la Curva di Individuazione relativa alle perdite economiche.
- Informazioni Generali, sezione contenente le informazioni di carattere generale relative alla redazione dell'Attestato, i dati anagrafici del soggetto certificatore, le annotazioni generali dell'incarico e l'informativa sul software impiegato.

Per il Metodo Semplificato vengono dettagliatamente riportate le caratteristiche della costruzione per determinare la Classe di Vulnerabità per lo Stato di Fatto, secondo la Tab.4 delle Linee Guida. Per l'eventuale Stato di Intervento (Post operam) vengono riportati tutti gli interventi di rafforzamento strutturali previsti per il miglioramento della Classe secondo quanto stabilito dalla Tab.6 delle suindicate LL.GG.
ClaSS

ClaSS

ClaSS

ClaSS

ClaSS
 

Area riservata

Tutti i diritti riservati - Copyright ©S.I.S. S.r.l. 2000-2020 - P.IVA. 02306270873 - Informativa sulla privacy